STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La vicinaa casa con la febbreSauna di sessoche zia porka.......Diari eroticiLaura83 e la squadra di calcioPRIMA ESPERIENZA ESPERIENZA LESBO AI LIMITI DELL'HARDCORE CON UNA VERA DEA DEL SESSOLa notte dopo il matrimonio
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

marina e il suo giovane amante 3
Scritta da: nullità (13)

A pranzo, avevano bevuto il mio vino, dopo il caffè fumarono le mie sigarette, infine lei lo prese per mano e lo portò in camera nostra. Provai un senso di dispetto, quando vidi mia moglie prendere i miei preservativi dal cassetto del mio comodino. Ma tant' è. Si misero a letto e cominciarono a limonare. Il cazzo del ragazzo era già duro, lei lo spompinò, poi gli mise un preservativo. Ricominciò un atto sessuale frenetico, non riconoscevo mia moglie, i suoi gemiti erano sempre più frequenti, era la prova che raggiungeva orgasmi in continuazione. Lo fece sborrare sulle tette, e notai che lei non si preoccupava neanche di pulirsi. Dormirono mezz' ora abbracciati come due veri innamorati, poi lei si ridestò, gli riprese il cazzo in mano, e fu di nuovo una scopata selvaggia. La mattina, lui era venuto tre volte, ma il pomeriggio i preservativi riempiti, furono quattro. Era incredibile, i momenti di relax, erano molto brevi. Lui era sempre pronto. Beata gioventù. Non riuscivo a capire mia moglie, come facesse a tenere il ritmo. Non l'avevo mai vista così scatenata. A sera inoltrata, riposi accuratamente tutta l'attrezzatura, uscii furtivamente dal mio nascondiglio, andai a recuperare l'auto e rientrai con la solita ufficialità. Li trovai seduti sul divano a chiacchierare. Mi aggiunsi a loro, e cominciai con innocenti domande: "Allora Giorgio, oggi università? Frequenti solo la mattina?" Risposta impacciata:"No, per la verità, sono arrivato poco fa, perchè oggi pomeriggio, sono stato a studiare con un amico a casa sua." Io:"Tu, cara, sei stata a casa?" Lei:"No, sono andata a pranzo da mia madre, sono arrivata alle sei." Ridevo dentro di me, li avevo tenuti d'occhio tutto il giorno, tuttavia, con nonchalanche dissi:"Giorgio, visto che sei appena rientrato, mangi con noi?" Risposta immediata di mia moglie:"Si, dai ci fa piacere, cena con noi." Lui:"Con piacere, però non vorrei disturbare, avrete tante cose da dirvi." Feci l'occhiolino a tutti due:"Non ti preoccupare, abbiamo tempo tutta la notte per chiacchierare." Mia moglie andò a preparare, e io ne approfittai per parlare un po' con lui. Cominciai ad interessarmi della facoltà di filosofia che lui frequentava, poi portai il discorso sulle amicizie dei giovani, infine chiesi:"E la ragazza, ce l'hai?" Imbarazzato:"No, al momento no, anzi, per la verità, fino ad oggi, non ne ho ancora avuto l'occasione." Intuivo bene? La sua timidezza lo aveva portato ad essere vergine fin quando non era entrato in casa mia? Incredibile; Incalzai:" Non ci credo, un bel ragazzo come te, impossibile che tu sia ancora vergine, dai, tra uomini ci si può confidare, potresti essere mio figlio, ti posso anche dare qualche consiglio, a che età hai dato il primo bacio?" Lui molto imbarazzato, sottovoce e rosso in viso:"Be', visto che mi provochi, posso dirti che il primo bacio, l'ho dato ad una donna sposata poco tempo fa'. Mi ha portato a letto lei per la prima volta, mi fa provare sensazioni straordinarie." Io facendo lo gnorri:"Ti fa provare, quindi la frequenti attualmente! E quando l'hai conosciuta?" Lui abbassando ancora la voce:"Ehm... poche settimane fa', poco prima di venire ad abitare da voi." Era la conferma! Mia moglie lo aveva sverginato e svezzato sessualmente. Interessante,questo discorso mi intrigava, ma volevo essere sicuro. Sottovoce gli chiesi:"E adesso frequenti solo lei? Quando l'hai vista l'ultima volta?" Lui candidamente:" Certo che frequento solo lei, mi spompa letteralmente. Sai a te lo posso anche dire, questa mattina, non sono stato all'università, oggi, ho passato la giornata a casa sua, è stato estenuante ma.... fantastico." Avevo ormai carpito la sua fiducia. Chiesi:"Estenuante, alla tua età, suvvia, quante te ne ha fatte fare?" Sorriso complice e imbarazzato di lui:"Sette, avevo l'uccello indolenzito." Chiesi sornione:"E il marito? Non si accorge di nulla?" Lui con faccia atterrita:"Sei pazzo? Dobbiamo stare molto attenti, lui è un amico, se si accorgesse di qualche cosa, guai seri, non voglio neanche pensarci. Adesso però dammi un consiglio, tu al posto mio come ti comporteresti?" Cinicamente, con sguardo falsamente preoccupato, risposi:"Al posto tuo.....(lunga pausa fintamente pensieroso)...me la scoperei sette volte al giorno alla faccia del gran cornuto del marito!!!" E scoppiai in una fragorosa risata. La voce di mia moglie che ci chiamava per la cena, interruppe i nostri discorsi. Ci sedemmo a tavola allegri. La curiosità femminile fece la scontata domanda:"Cosa avevate da confabulare voi due? Voglio ridere anche io." Mi affrettai:"No no, non potresti capire, sono cose da uomini." Sorrisi complice al ragazzo. Cenammo allegramente, poi dissi che il caffè andavo a prenderlo al bar, perchè volevo fare una breve partita al fantomatico biliardo. Scesi velocemente al bar, e freneticamente in cantina. Non volevo perdermi neanche una battuta dei loro discorsi. Quando accesi il sistema di videosorveglianza, loro erano intenti a sparecchiare. Lui la aiutava con solerzia, stavano parlando dei discorsi che si erano svolti tra me e il ragazzo. Giorgio, le stava dettagliando la nostra discussione, lei rideva. Poi, si fece seria, e con aria fintamente minacciosa disse:" Ehi, non sarà mica vero che hai conosciuto una donna sposata e mi tradisci? Bada che ti stacco l'uccello!" Lui ridendo:"Si, oggi me la sono fatta sette volte quella signora!" Scoppiarono a ridere, si abbracciarono e ci scambiarono un lungo bacio. Poi, saggiamente decisero di andare a dormire. La loro giornata era stata intensa, e si dissero che il giorno dopo, sarebbero tornati ognuno ai suoi doveri. Misi in registrazione il sistema, e tornai in casa. Mia moglie era già coricata, io ero eccitato. Quando mi coricai, cercai di approcciarla, ma lei disse che era stanca. Sentivo odore di sesso tra le lenzuola: "Tesoro, se vuoi ti faccio una sega." Presi dal comodino un preservativo, vidi la scatola quasi vuota, e con falsa ingenuità dissi:"Ehi, sono quasi finiti, devo comperarli. Non sarà mica che il ragazzo me li abbia rubati? Sai, mi ha confessato che alcune settimane fa, prima di conoscere noi, ha conosciuto una donna sposata, e oggi, anzichè andare all'università, è andato a casa sua. Mi ha detto che ne hanno fatte di tutti i colori. Poi mi ha chiesto come dovrebbe comportarsi, visto che è amico del marito. Era di questo che parlavamo quando ci hai chiamati a tavola. Sai che non posso nasconderti niente!" "E tu? Cosa gli hai consigliato?" "Di scoparla più che può." "Che bastardo che sei, dare questi insegnamenti ad un ragazzo così giovane! Eppoi, pensa se fossi tu al posto di quel marito, come staresti?" "Be, se uno porta le corna vuol dire che le merita, poi, a molti mariti piace essere cornuti." Lei cominciò ad accarezzarmi il cazzo già duro, mi passò la lingua sulle labbra, e cominciò a farmi una sega. Poi la sua voce divenne un sussurro all'orecchio:"Allora, ti piacerebbe essere cornuto, cosa diresti se qualcuno mi scopasse,... metti il preservativo che mi sporchi le lenzuola..." Mentre indossavo il preservativo, pensavo:"Che stronza, ha fatto sborrare un altro tutto il giorno sulle lenzuola." Continuava a sussurrare mentre mi masturbava:" Allora,se un altro mi scopasse, verresti a guardare, poi ti faresti una sega..." Con quelle parole mi stava mandando in estasi. "Siii....siii..." Rispondevo, e ripensavo a quello che avevo visto di lei e Giorgio. Continuava a sussurrare:" Allora sei proprio un cornuto.......dai.... sborra cornuto... sborra cornuto....." Raggiunsi un orgasmo molto intenso, lei lasciò il cazzo, si girò dall'altra parte, e mi disse ridendo:" Buonanotte cornuto!" Risposi:"Buonanotte zoccola." E ci addormentammo.
FINE TERZO EPISODIO

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 4): 7.25 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10